Palazzo Antonini-Belgrado

Provincia di Udine
Palazzo Antonini-Belgrado
Piazza Patriarcato 3
33100 Udine

Centralino
0432 2791

Fax
0432 279310

Uff. Relazioni con il Pubblico
0432 279440

Posta elettronica certificata

il cercapersone.
Siti tematici.
 
PROGETTI SELEZIONATI IN PROVINCIA DI UDINE

Progetto Spazio Poliedrico
di Cristina Ermacora e Fabiola Carboni 

Lo “Spazio Poliedrico” è un progetto di comunità autofinanziato i cui obiettivi sono quelli di promuovere il benessere sociale, l’aggregazione e l’integrazione dei componenti di una comunità, promuovere la cultura dell’ economia solidale, della decrescita, dell’uso e riuso di beni a basso impatto ambientale, del volontariato e della cooperazione. Tutto ciò può essere realizzato attraverso l’apertura di uno spazio polifunzionale che comprenda sia una parte commerciale per la rivendita di abiti e giochi usati, sia un’ampia sala dedicata ad attività aggregative e formative. Lo “Spazio Poliedrico” vuole essere inoltre un punto di riferimento per il territorio in cui si colloca e per una rete che unisca le famiglie, il mondo no-profit, i commercianti gli artigiani e le aziende locali per la promozione del benessere della comunità. Un coordinamento che porti all’attivazione di iniziative che coinvolgano tutti i soggetti della zona, che creino aggregazione, scambio, integrazione, conoscenza, unione.

Progetto Kerotoo Lab
di Francesco Patat

Kerotoo Lab è un progetto d’impresa di arte pubblica, che si sviluppa su tre aree d’intervento: arte e decorazione, arte di comunità e servizi al turismo esperienziale. L’obiettivo è promuovere il benessere delle comunità, l’integrazione sociale e la valorizzazione del territorio attraverso l’utilizzo delle tecniche dell’arte urbana (o street art).
Sviluppa progetti di decorazione di esterni e interni con l’utilizzo di metodi di ascolto e analisi del territorio in cui opera; gestisce e realizza laboratori di arte partecipativa finalizzati al potenziamento delle relazioni umane e della creatività delle comunità e alla riqualificazione condivisa di spazi comuni; si propone di sviluppare servizi al turismo esperienziale per far conoscere il territorio attraverso le opere di street art e il coinvolgimento diretto del turista.
Si caratterizza per un’estrema flessibilità ed adattabilità al cliente (privati, imprese, enti, servizi pubblici, ecc…) e al territorio d’intervento, potenzialmente senza frontiere.

Progetto Sport Tour FVG
di Alessandro De Paulis 

Si tratta di creare un’ ORGANIZZAZIONE che offra dei PACCHETTI TURISTICO- SPORTIVI COMPLETI, adatti alle diverse esigenze e tipologie dei clienti, E CREATI DAL CLIENTE STESSO, da praticare durante TUTTO L’ARCO DELL’ANNO, nella nostra Regione, al MARE, in PIANURA, in COLLINA e in MONTAGNA, il tutto attraverso una PIATTAFORMA INTERNET dove il cliente può autonomamente progettare la sua vacanza sportiva in ogni dettaglio (dalle attività sportive, all’essere accompagnato durante tutto il soggiorno dalla nostra organizzazione …). L’idea è innovativa in quanto si basa sull’ampia possibilità di scelte sportive offerte, sulla personalizzazione delle attività e sull’indipendenza operativa dei clienti. La nostra realtà, oltre a fornire ai clienti tutta l’assistenza necessaria e la sicurezza di una vacanza senza sorprese, toglie loro l’assillo di dover individuare località, modalità, mezzi, tempi, per poter gestire la propria vacanza sportiva. 

Progetto t.r.e.D
di Stefania Pinat e Marco Savorgnani
 

Il team di lavoro S.tefania e M.arco Art. (S.M.Art) propone la nuova iniziativa commerciale denominata: t.r.e.D. (tridimensional recycled eco design).
I promotori sono: un architetto, Marco Savorgnani che opera nel settore edile e del product design da diversi anni, e un ingegnere Stefania Pinat che opera nel settore delle costruzioni civili, in ambito strutturale ed energetico.
L’attività prevede la realizzazione di complementi d’arredo tramite l’utilizzo della tecnologia della stampa 3D, in particolare la sinterizzazione laser selettiva, con un nuovo materiale, la bioplastica, un biopolimero di origine biologica e biodegradabile. L’obiettivo finale è quello di entrare nel mercato dell’arredamento con prodotti plastici eco-bio.
Il team si prefigge di trovare clienti ed investitori interessati all’iniziativa allo scopo di realizzare una società di progettazione e realizzazione on-demand.  

Progetto Tempo Permettendo
di Alberto Gangi, Agata Gridel, Karen Segala

Ilprogetto punta ad arricchire e riqualificare il panorama della Val Pesarina tramite la creazione di un Ecomuseo, denominato “Tempo Permettendo” e di una guida turistica che premino le caratteristiche di unicità storica, culturale, architettonica e paesaggistica della zona. L’obiettivo è quello di un “rinascimento culturale” ed un turismo dinamico, curioso e rispettoso, in una logica di attenzione per la vita comunitaria locale.

A cura della Redazione Web - Nota informativa - Cookie info | C.F. 00400130308