Palazzo Antonini-Belgrado

Provincia di Udine
Palazzo Antonini-Belgrado
Piazza Patriarcato 3
33100 Udine

Centralino
0432 2791

Fax
0432 279310

Uff. Relazioni con il Pubblico
0432 279440

Posta elettronica certificata

il cercapersone.
Siti tematici.
 

Sala degli arazzi


Nel soffitto, dipinto con larghi motivi decorativi e trofei di bandiere, si apre un arioso cielo.
Nella parte superiore delle pareti si sviluppa un superbo motivo diviso in due zone: in quella più alta si delineano mensole in rilievo alternate a festoni d'alloro, palme e busti dipinti ritraenti personaggi romani; nella zona inferiore putti alati ed eleganti cartiglioni in stucco.
Sulla parete, dove si affacciano le finestre, un grande caminetto è affiancato da pitture monocrome: Venere che tiene per mano un amore bendato con arco a faretra e Vulcano con martello, tenaglie e un cane, suoi attributi.

I dipinti che ornano le pareti rappresentano gli stemmi della comunità della Provincia e vennero coperti nel 1955 con tre grandi tele dipinte provenienti da una sala del secentesco palazzo udinese di Prampero, ex Renier, di via Mantica.

L'acquisizione di dette tele costituisce un titolo di merito degli amministratori provinciali che hanno così salvato dal pericolo di emigrazione autentiche opere d'arte. Una quarta tela, come abbiamo già visto, si trova nella Sala di rappresentanza.

Nelle tre tele della Sala sono rappresentati:

- Eleazaro e Rebecca: Eleazaro, servo di Abramo, presenta i gioielli a Rebecca, scelta sposa da Isacco;

- Giuseppe aiuta i fratelli: Giuseppe, viceré d'Egitto, fa distribuire il grano ai fratelli;

- Il trionfo di Ester: gli Ebrei osannano Ester che li ha salvati dallo sterminio ideato da Aman, favorito di Assuero, re di Babilonia. Le tele riflettono i pregi dell'arte dell'arazzo fiammingo. Non è noto l'autore di queste pitture, ma si può ritenere che esse siano i primi lavori ispirati dal Quaglio.

Pagina aggiornata il: 11/09/2009 13.45 

A cura della Redazione Web - Nota informativa - Cookie info | C.F. 00400130308