Palazzo Antonini-Belgrado

Provincia di Udine
Palazzo Antonini-Belgrado
Piazza Patriarcato 3
33100 Udine

Centralino
0432 2791

Fax
0432 279310

Uff. Relazioni con il Pubblico
0432 279440

Posta elettronica certificata

il cercapersone.
Siti tematici.
 

ATTIVITA' DELLA PROVINCIA

Nell’ottica dell’armonizzazione delle politiche di gestione del bene “Dolomiti-Dolomiten-Dolomites- Dolomitis UNESCO”, la Fondazione, con il ruolo di referente univoco nei confronti del Comitato per il Patrimonio Mondiale UNESCO, è il garante, attraverso i reports triennali, della coerenza tra il piano di gestione generale e il mantenimento dei valori universali. Per questo la strategia di governance del bene “Dolomiti-Dolomiten-Dolomites-Dolomitis UNESCO” si concentra su tre indirizzi - conservazione, comunicazione e valorizzazione - intorno a cui sviluppare il piano di coordinamento delle gestioni locali.

I temi principali saranno quindi articolati nei relativi obiettivi di:

- conservazione del paesaggio e del patrimonio geologico, gestione dei flussi turistici, con particolare attenzione laddove questi hanno raggiunto o superato i limiti di tolleranza,

- comunicazione, informazione e formazione rispetto ai valori del Bene,

Foto di Luciano Gaudenzio

- valorizzazione, educazione ambientale e ricerca scientifica, rispetto ai quali programmare le attività nei singoli sistemi montuosi che compongono il bene seriale.

La strategia è tesa a creare una rete di collaborazioni tra territori ed Enti, già competenti al governo dell’area dolomitica, al fine di garantire efficacia e adeguatezza delle misure di protezione delle Dolomiti per la trasmissione dei valori estetico-paesaggistici e geologico-geomorfologici. In questa struttura reticolare, l’organizzazione e la gestione della rete relativa al patrimonio paesaggistico sono i compiti assegnati alla Provincia di Udine.

A seguito del perfezionamento dell’accordo di collaborazione trilaterale sottoscritto il 27 settembre 2011, la Provincia di Udine ha formalmente attivato la rete del patrimonio paesaggistico. L’accordo prevede l’affidamento all’Università di Udine dell’incarico di ricerca in collaborazione finalizzato alla realizzazione di quanto previsto dall’asse del piano di gestione denominato “1. Conservazione e gestione”  - rete funzionale del patrimonio paesaggistico  - ovvero in particolare:

1.23 _ linee guida per l’individuazione delle unità di paesaggio (dolomitic landscape);

1.24 – linee guida per la catalogazione delle singolarità paesaggistiche e monitoraggio della landscape diversity;

1.25 _  linee guida per la catalogazione delle strutture obsolete e/o inutilizzate;

1.26 _ linee guida per l’armonizzazione degli strumenti di controllo delle infrastrutture, degli insediamenti e dell’edificato esistente al WHS;

1.27 _ coordinamento dei SIT relativi al WHS.

L’attività si articola nelle seguenti quattro fasi principali ed in una attività comune ad esse:

1. conoscenza ed il contesto;

2. definizione degli strumenti operativi;

3. costruzione dei cataloghi e dei modelli con implementazione di un SIT;

4. redazione delle linee guida.

La prima fase riguarda la costruzione del quadro di conoscenza sia delle diverse realtà del bene seriale, che del quadro teorico e metodologico di riferimento; la seconda fase è invece dedicata alla creazione degli strumenti di lavoro andando ad individuare in dettaglio gli indicatori di conoscenza; la fase seguente è destinata all’attivazione di un SIT in cui far confluire i dati raccolti per procedere poi alla fase di catalogazione e di simulazione degli scenari possibili; l’ultima fase è quella destinata alla stesura delle linee guida di cui ai punti 1.23 a 1.27.

L’attività comune alle diverse fasi consisterà nella condivisione del processo, nella comunicazione, nel confronto con i referenti e i principali attori coinvolti nel percorso.

La Provincia di Udine, responsabile della rete funzionale “Patrimonio paesaggistico”, si è impegnata, attraverso il proprio Servizio Sviluppo Area Montagna e Supporto "Fondazione Dolomiti”, a sostenere l’attività di ricerca di cui sopra. 

A far data dal 1 giugno 2016 le competenze relative alla gestione del Bene Dolomiti Unesco esercitate dalla Provincia di Udine sono state trasferite alla Regione FVG. 

 

 

Pagina aggiornata il: 07/07/2016 12.44 

A cura della Redazione Web - Nota informativa - Cookie info | C.F. 00400130308