Disgrafia

Disgrafia: che cos’è?
Tra i disturbi legati all’apprendimento è compresa anche la disgrafia: un problema specifico connesso alla scrittura.
Le persone disgrafiche non presentano deficit intellettivi e neurologici e il disturbo è circoscritto all’area della scrittura. Le difficoltà, infatti, che solitamente emergono durante i primi anni delle elementari, sono legate alla riproduzione di segni alfabetici e numerici.

Il periodo in cui emergono i primi segnali, che possono far pensare a un disturbo dell’apprendimento come la disgrafia, sono gli anni nei quali la scrittura comincia ad avere la sua personalizzazione.

Il testo scritto da un bambino disgrafico, il più delle volte, è di scarsa leggibilità e la scrittura, lenta e ritoccata, spesso è poco funzionale.
Il tema della disgrafia è stato trattato, nell’aprile del 2011, in un convegno, organizzato con il sostegno della Provincia di Udine, nel corso del quale l'argomento è stato analizzato da diversi punti di vista.

 

Per maggiori informazioni:

A.G.I Associazione Grafologica Italiana 



 

Atti del Convegno “Disgrafia. Prevenzione e rieducazione”Sono stati pubblicati gli Atti del Convegno “Disgrafia. Prevenzione e rieducazioneche si è tenuto il 2 aprile del 2011 nella Sala del Consiglio della Provincia di Udine e ha analizzato questo Disturbo Specifico dell’Apprendimento da diversi punti di vista.
La pubblicazione, che è stata pensata per fornire alle famiglie e agli operatori scolastici spunti che portino a riflessioni e considerazioni sul tema, ospita anche i risultati di una ricerca che si è svolta in provincia di Udine e che ha coinvolto quasi un migliaio di studenti delle ultime due classi della scuola primaria.
 Scarica gli Atti del Convegno (4,5Mb)