I progetti dell'ISIS Magrini Marchetti di Gemona del Friuli

PROGETTO SCLUSÉS

Il “Progetto Sclusès” è partito dall’analisi di un piccolo bacino situato lungo il fiume Ledra, lo Sclusès appunto, tra Campolessi di Gemona ed Artegna. Gli studenti della classe 3^A del Liceo Scientifico dell'Isis per un anno, dal novembre 2013 all'ottobre 2014, con la guida della prof.ssa Elisa Contessi, hanno esaminato con rigore scientifico le sue acque, la vegetazione lungo le sponde e la flora del fondale eseguendo  prelievi ed analisi chimico fisiche nei laboratori della scuola.



La ricerca, presentata da tre studenti della classe, Arianna Gurisatti, Tommaso Liut e Alessandro Pecile, è approdata a Milano alla finale nazionale della 27^ edizione del concorso "I giovani e le scienze", selezione nazionale del concorso dell'Unione Europea per Giovani Scienziati, organizzata dalla Federazione delle associazioni scientifiche e tecniche sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica.  I tre studenti hanno illustrato la ricerca svolta ad una giuria di esperti, descrivendo le procedure seguite e le problematiche ambientali rilevate. Straordinario il risultato:  i ragazzi del “Progetto Sclusès” rappresenteranno l’Italia alla World Water Week di Stoccolma dal 23 al 28 agosto 2015, concorrendo al Premio Internazionale dell’Acqua per i giovani.

 

Grandissima soddisfazione ed entusiasmo alle stelle, anche perché un’ altra ricerca sul bacino Sclusès, condotta dagli studenti dell'Istituto del corso Costruzioni Ambiente e Territorio, guidati dal prof.Pierangelo Cragnolini, in ottobre 2014 era stata premiata a Firenze, classificata al secondo posto nel concorso nazionale Simet-Miur per il rilievo dell'area interessata.

Il proogetto ha attirato anche l’attenzione della RAI del Friuli Venezia Giulia:  a giugno gli  studenti sono stati intervistati da Massimo Gobessi, giornalista che cura la trasmissione “Radio a occhi aperti” di RAI RadioUNO Regionale. L’intervista di RAI RadioUNO  andrà in onda in due parti: venerdì 28 agosto 2015, alle ore 11.00, con il racconto della ricerca dei ragazzi sul bacino dello Sclusès; venerdì 4 settembre, alla stessa ora, con l’esperienza dei tre studenti al rientro dalla Svezia.