I Progetti

I vari Istituti scolastici hanno avviato dei progetti, col sostegno economico della Provincia di Udine e della Regione Friuli Venezia Giulia, con lo scopo di sviluppare e potenziare la cultura di rete sensibilizzando, corresponsabilizzando e coinvolgendo tutti i soggetti.

Le risorse progettuali favoriscono i rapporti con gli Enti locali, le organizzazioni professionali e sociali presenti sul territorio.

I progetti si propongono lo sviluppo di una organizzazione interna condivisa ed un canale di comunicazione tra gli Istituti che possa favorire l’orientamento degli alunni e contrastare la dispersione, nonchè promuovere l'innovazione metodologico-didattica.

I lavori progettuali vengono condivisi nei tavoli di lavoro ai quali sono presenti i rappresentati dei vari istituti ed in cui vengono individuati specifici argomenti.

I progetti hanno come finalità anche l'istituzione di nodi di rete, ovvero sedi deputate ad attività di ricerca didattica metodologica, di sperimentazione, di documentazione, di formazione e di orientamento negli studi.

Tra questi progetti la Teledidattica rappresenta un’apertura alle nuove tecnologie.

“Le reti (Internet) influenzano sempre più le abitudini quotidiane, le forma della partecipazione sociale e politica, i modi della conoscenza, la nostra stessa identità. All'interno di questo processo più in generale una particolare rilevanza acquista l'ambito che riguarda l'incontro di Internet con le problematiche della formazione. Si è ormai delineata una nuova area di ricerca teorica e di applicazione, designata variamente nella letteratura internazionale con espressioni del tipo "e-learning" o "online education" (...) a cui possiamo far corrispondere in italiano le espressioni "didattica basata su Internet" o "formazione in rete", che coniuga istanze provenienti dalle teorie dell'educazione aperta e distribuita, del "lifelong learning", della "multimedia education" e, più in generale, si collega ad alcuni scenari aperti alla "new economy". La "didattica basata su Internet" può apparire ancora nel nostro contesto un ambito marginale, destinato a diventare, al limite, un'area di "sussidio" alla didattica in presenza. In generale sfuggono da un lato la dimensione quantitativa del fenomeno che sta coinvolgendo con una crescita esponenziale la didattico adulta e universitaria in tutti i Paesi del mondo, dall'altro la rilevanza che assumerà per gli educatori più fedeli ai modelli tradizionali, a causa delle inevitabili ricadute che i nuovi assetti comunicativi produrranno sulla stessa didattica in presenza.”

tratto da
"Fare formazione in Internet"
- manuale di didattica online,
A. Calvani e M.Rotta

Una previsione di un futuro non troppo lontano, e la scuola ha il dovere di non ignorarlo e di utilizzarlo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pagina aggiornata il: 05/05/2014 11.51