Palazzo Antonini-Belgrado

Provincia di Udine
Palazzo Antonini-Belgrado
Piazza Patriarcato 3
33100 Udine

Centralino
0432 2791

Fax
0432 279310

Uff. Relazioni con il Pubblico
0432 279440

Posta elettronica certificata

il cercapersone.
Siti tematici.
 

BACHMANN, INAUGURATO IL NUOVO CONVITTO.
Friuibile dalla fine dello scorso anno, la struttura realizzata dalla Provincia, è costata 4,2 milioni di Euro.


Cerimonia ufficiale oggi a Tarvisio per l’inaugurazione del nuovo convitto del liceo degli sport invernali Ingeborg Bachmann di Tarvisio. A tagliare il nastro il presidente della Provincia on. Pietro Fontanini, l’assessore all’edilizia scolastica Adriano Ioan, il sindaco di Tarvisio Renato Carlantoni e il dirigente scolastico Antonio Pasquariello.
«Un’opera all’avanguardia che garantirà un soggiorno confortevole ai ragazzi che provengono da altre località e che frequentano il Bachmann – ha commentato Fontanini -. Il liceo degli sport invernali rappresenta un fiore all’occhiello dell’offerta formativa del nostro territorio. E grazie al nuovo convitto risulterà ancora più allettante per i giovani che desiderassero intraprendere un percorso di studio/sport come quello offerto qui iscriversi. A Tarvisio è reale la possibilità di frequentare le lezioni con profitto affiancando la pratica degli sport invernali ad alti livelli.
Un ringraziamento va sicuramente a chi materialmente ha realizzato l’opera, ai progettisti e al personale della Provincia che ha seguito i lavori. Un augurio è quello che vorrei rivolgere al dirigente scolastico, agli insegnanti, agli assistenti scolastici e soprattutto agli studenti affinché possano costruire un futuro con passione: ragazzi – ha detto il presidente rivolgendosi agli studenti – ricordatevi che questi sono gli anni più importanti della vostra vita, le “fondamenta” che gettate adesso vi accompagneranno per sempre. E se saranno forti e robuste potrete puntare certamente a grandi traguardi».
«Come da previsioni – ha ricordato Ioan citando il fattivo impegno dell’assessore provinciale all’istruzione Elena Lizzi alle diverse fasi del progetto – lo scorso 1° dicembre, la Provincia ha consegnato la nuova struttura ai ragazzi che hanno potuto usufruire degli spazi nuovi realizzati con standard d’avanguardia e con tutti i servizi necessari per assicurare all’edificio una completa autonomia di gestione. Siamo molto fieri di questa realizzazione – ha aggiunto Ioan – che è motivo d’orgoglio per l’amministrazione provinciale che si è fatta carico dell’intero intervento, ben consapevole dell’importanza che il liceo sportivo Bachmann riveste per il nostro
territorio». Commenti entusiastici anche da parte del sindaco di Tarvisio Renato Carlantoni che, nel ringraziare la Provincia e la Regione, ha sottolineato come l’amministrazione comunale ritenga l’offerta scolastica un punto fondamentale. «Avere a disposizione il nuovo convitto – ha commentato il primo cittadino – rappresenta un elemento fondamentale non solo per chi frequenta la scuola e per le loro famiglie ma per Tarvisio, per l’intera montagna, per il mondo sportivo e per chi ha lavorato per ottenere il convitto. Gli studenti hanno a disposizione un convitto statale che dà corpo, sostanza e un futuro certo a tutta l’offerta scolastica della vallata, in primis quella associata alle discipline sportive, una proposta didattica che potrà attrarre ragazzi anche da fuori regione ai quali, oltre all’opportunità di frequentare la scuola,
siamo in grado di garantire pure vitto e alloggio. Va anche ricordato – ha aggiunto Carlantoni – che la disponibilità del convitto non si esaurisce una volta concluse le lezioni. Lo stabile, infatti, è stato realizzato per poter essere utilizzato tutto l’anno e quindi anche nei mesi estivi per soggiorni, stage, eventi particolari».
Cinque milioni l’investimento della Provincia di Udine per la realizzazione del convitto che include gli iniziali 4 milioni 200 mila euro per la realizzazione dell’edificio, 250 mila euro aggiuntivi per la dotazione strumentale interna e ulteriori 500 mila euro per il refettorio e le cucine. Costruito seguendo il protocollo CasaClima Gold, il nuovo immobile conta, al primo e al secondo livello, 60 posti letto (di cui alcuni riservati ai disabili) che arriveranno a 100 una volta completati i prossimi lotti. Al piano terra è disposta la hall, tre aule studio, il refettorio (120 posti disponibili) e la cucina con i servizi igienici dedicati; qui, inoltre, trovano collocazione provvisoria in attesa di nuovi lotti d’intervento, la lavanderia, la stireria e il guardaroba. Le camere sono isolate termicamente e acusticamente, sono dotate di riscaldamento a pavimento e di accesso con tesserino magnetico che, una volta rimosso, consente l’attenuazione del
riscaldamento e del fabbisogno energetico.
Alla cerimonia erano presenti, tra gli altri, gli assessori provinciali Adriano Piuzzi, Luca
Marcuzzo, Stefano Teghil e Mario Virgili, i consiglieri provinciali Stefano Della Pietra, Beppino Govetto, Daniele Maschioni, l’assessore regionale Roberto Molinaro, i consiglieri regionali Paride Cargnelutti e Alessandro Colautti, l’on. Manuela Di Centa, l’on. Giorgio Santuz, l’on. Vanni Lenna, il sindaco di Forni Avoltri Manuele Ferrari, il presidente del comitato provinciale del Coni Silvano Parpinel.

 Content Editor Web Part

Pagina aggiornata il: 13/02/2012 12.33 

A cura della Redazione Web - Nota informativa - Cookie info | C.F. 00400130308