Palazzo Antonini-Belgrado

Provincia di Udine
Palazzo Antonini-Belgrado
Piazza Patriarcato 3
33100 Udine

Centralino
0432 2791

Fax
0432 279310

Uff. Relazioni con il Pubblico
0432 279440

Posta elettronica certificata

il cercapersone.
Siti tematici.
 

OMAGGIO DELLA PROVINCIA A TARLAO E ZIRALDO.
CONSEGNATA LA MEDAGLIA DELLA PROVINCIA AI DUE CAMPIONI MONDIALI FRIULANI, RISPETTIVAMENTE, DI BOCCE E CICLISMO.

Due sportivi diversi tra loro per lo sport praticato ma uniti per aver raggiunto risultati
straordinari. Sono i friulanissimi Marco Ziraldo e Andrea Tarlao, campioni mondiali il primo del
gioco delle bocce, il secondo di paraciclismo a cronometro. A rendere omaggio ai due ragazzi
“d’oro” il presidente della Provincia on. Pietro Fontanini e l’assessore allo sport Mario Virgili che
hanno ricevuto i due atleti a palazzo Belgrado e consegnato loro la medaglia simbolo del Friuli
realizzata in bronzo dal celebre artista Monassi. «Anche in questo caso – ha commentato
Fontanini – siamo di fronte a due bravi ragazzi che con tenacia e costanza hanno trionfato nello
sport. Far sì che i riflettori si accendano anche fuori dai luoghi dove solitamente avvengono le
competizioni è un modo per rilanciare e dare visibilità ai veri valori dello sport oltre che alle
persone che tanto si sacrificano. Troppo spesso – ha aggiunto – i media, soprattutto a livello
nazionale, danno spazio ai giocatori di calcio, ai loro trionfi ma soprattutto alla loro vita dorata
fuori dal campo. Lo sport non è questo. Lo sport è sudore. E ci sono discipline più di altre in cui
non sono i soldi a compensare le sofferenze e le rinunce ma la soddisfazione di essere sul
podio».
Una riflessione sulla “stoffa” dei due atleti l’ha voluta fare l’assessore Virgili che ha sottolineato
come «lo sport è composto per la maggior parte da gente grintosa come Marco e Andrea, gente
capace di buttare il cuore oltre l’ostacolo per raggiungere il traguardo contando solo sulle
proprie forze e sui propri sacrifici. Il lavoro del comitato paraolimpico e il ruolo degli atleti – ha
aggiunto - stanno portando alla convergenza tra CIO e comitato paraolimpico e si sta arrivando
alla unificazione degli eventi competitivi. Traguardo sportivo e sociale questo importantissimo.
Proprio in Italia sono in corso i campionati mondiali di scherma unificati».

Marco Ziraldo, classe 1980, originario di Fagagna, ha iniziato a giocare a 4 anni grazie alla scuola
bocce di Fagagna gestita dal papà Gianluigi e al bocciodromo gestito dalla mamma Teresa. Da
subito si è dimostrato un “bambino prodigio” collezionando vittorie e numerosi titoli nazionali
juniores. Passato ai seniores vince il titolo italiano assoluti per ben 8 volte. L’ultima lo scorso 4
settembre. In campo internazionale, il titolo mondiale arriva nel 2003 a Nizza. Seguono
l’europeo nel 2004 e i Giochi del Mediterraneo nel 2005. In 13 anni con la maglia della nazionale,
arriva nel 2010 nuovamente il titolo europeo e adesso, a Feltre, la corona mondiale.

Andrea Tarlao, 27 anni, vive a Fiumicello. È un dipendente della sede centrale della Bcc di
Manzano. È campione del mondo a cronometro di paraciclismo, titolo riconfermato lo scorso
settembre alla rassegna iridata di paraciclismo a Roskilde, in Danimarca. L’atleta della Sorgente
Pradipozzo ha vinto nettamente la prova riservata alla categoria C5. Il bancario friulano ha
bissato l’iride conquistata un anno fa a Baie Comeau.

Pagina aggiornata il: 21/10/2011 9.58 

A cura della Redazione Web - Nota informativa - Cookie info | C.F. 00400130308