Palazzo Antonini-Belgrado

Provincia di Udine
Palazzo Antonini-Belgrado
Piazza Patriarcato 3
33100 Udine

Centralino
0432 2791

Fax
0432 279310

Uff. Relazioni con il Pubblico
0432 279440

Posta elettronica certificata

il cercapersone.
Siti tematici.
 

Vetrina internazionale per l’iniziativa “Arte del Fair Play” sostenuta dalla Provincia di Udine.
Mercoledì 17 novembre 2010 - a Klagenfurt (dove si è svolta la gara amichevole tra le
nazionali di calcio italiana e rumena), l’assessore provinciale allo sport Mario Virgili ha
consegnato ai vertici della Federazione Italiana Gioco Calcio (Figc), due opere realizzate dagli artisti Giorgio Celiberti (alla Nazionale rumena) e Claudio Mario Feruglio (alla Nazionale italiana) realizzate nell’ambito del progetto “Arte del Fair Play”, iniziativa di sensibilizzazione contro la violenza negli stadi partita dalla Provincia di Udine che ha trovato una dimensione nazionale, anzi internazionale. Le opere sono state consegnate al presidente della Figc Giancarlo Abete che ha manifestato un particolare apprezzamento per il progetto messo in campo in Friuli, un’iniziativa che contribuisce alla diffusione capillare sul territorio dei valori del Fair Play.
La Figc, inoltre, specie dopo gli episodi di violenza registrati a Genova nel corso della partita Italia - Serbia, ha dimostrato una speciale sensibilità nei confronti della proposta friulana tanto da accettare con entusiasmo la consegna delle opere, momento al quale sono intervenuti per la Figc nazionale anche Demetrio Albertini e Mario Macalli (vicepresidenti), il direttore generale Antonello Valentini, il team Manager Gigi Riva, l’allenatore della nazionale Cesare Prandelli e ancora il consigliere federale Alberto De Colle e per il Fvg Renzo Burelli. Oltre all’assessore Virgili, la delegazione giunta da Udine era composta da Alessandro Grassi e Giovanni Pullini (rispettivamente presidente regionale e provinciale del Comitato Fair Play). «Gli investimenti sui valori dello sport devono trovare convergenza - ha messo in luce l’assessore Virgili durante l’incontro con la Nazionale di calcio - da parte di enti e istituzioni perché si traducono in opportunità di crescita morale per la società e in particolare per i giovani. Investire nello sport non è accessorio, è un elemento di valore assoluto che necessita di segni concreti oltre ai messaggi istituzionali.
Su queste posizioni, oggi, a Klagenfurt, ci siamo trovati in piena sintonia con i vertici della Federcalcio e su queste basi, potranno svilupparsi proficue collaborazioni».
Sulla stessa lunghezza d’onda, Alessandro Grassi. «La Federcalcio ha apprezzato la nostra iniziativa – ha riferito – un segno di amicizia e un messaggio di lealtà mirato a diffondere valori di lealtà e fair play. La Figc ha apprezzato il nostro gesto e la nostra attività tanto da aver confermato la propria presenza alla serata conclusiva dell’iniziativa».
Le opere dell’iniziativa (in tutto 19 tele, visibili su www.fairplayudine.it) sono in corso di vendita e l’intero ricavato sarà consegnato, in un prossimo evento, organizzato da Provincia di Udine e Comitato Fair Play insieme all’Udinese Calcio e alla onlus della famiglia Pozzo “Udinese per la vita”, all'Associazione "La Nostra Famiglia" di Pasian di Prato, come concordato con gli artisti che hanno donato le opere per i bambini ipovedenti.


Di seguito il link alla pagine del sito della Lega Serie A di calcio, riguardante l'evento:

http://www.legaseriea.it/it/sala-stampa/archivio-dettaglio/-/news/ETICA_E_FAIR_PLAY/239995

Di seguito il link alla pagina News della Federazione Italiana Giuoco Calcio, riguardante l'evento:

http://www.figc.it/it/204/26477/2010/11/News.shtml

Pagina aggiornata il: 02/12/2010 13.23 

A cura della Redazione Web - Nota informativa - Cookie info | C.F. 00400130308