Palazzo Antonini-Belgrado

Provincia di Udine
Palazzo Antonini-Belgrado
Piazza Patriarcato 3
33100 Udine

Centralino
0432 2791

Fax
0432 279310

Uff. Relazioni con il Pubblico
0432 279440

Posta elettronica certificata

il cercapersone.
Siti tematici.
 
RINNOVO PARCO AUTOMEZZI DELLA PROVINCIA NEL SEGNO DELL’ECOSOSTENIBILITÀ: A DISPOSIZIONE DELL'ENTE UN FURGONE MERCEDES (GPL/BENZINA) E DUE QUADRICICLI ELETTRICI.
MERCOLEDÌ 19 OTTOBRE 2011 - NELLA CORTE INTERNA DI PALAZZO BELGRADO LA CONSEGNA DEI MEZZI DA PARTE DELLE DITTE FORNITRICI. PRESENTI IL PRESIDENTE, ON. PIETRO FONTANINI, GLI ASSESSORI STEFANO TEGHIL (PATRIMONIO ED ENERGIA) E FRANCO MATTIUSSI (VIABILITÀ, INFRASTRUTTURE, TRASPORTI).

Il parco automezzi della Provincia di Udine si rinnova nel segno dell’ecosostenibilità. Entrano a
far parte della dotazione dell’ente due quadricicli elettrici (scooter a quattro ruote a emissioni
zero) e un furgone per il trasporto di persone e materiali a doppia alimentazione (gpl/benzina).
Cinquantaquattro mila euro l’investimento complessivo di cui 36 mila per lo Sprinter Mercedes e
18 mila per gli scooter elettrici. Oggi – mercoledì 19 ottobre - nella corte interna di palazzo
Belgrado, alla presenza del presidente dell’Ente, on. Pietro Fontanini e degli assessori Stefano
Teghil (patrimonio, energia) e Franco Mattiussi (viabilità, trasporti, infrastrutture), la consegna
dei mezzi da parte delle ditte fornitrici: la Estrima di Pordenone per gli scooter elettrici e la
Germacar di Udine concessionaria Mercedes per il mezzo operativo, primo veicolo con queste
caratteristiche consegnato in Friuli Venezia Giulia e destinato alla squadra di cantonieri della
zona di Cervignano-Palmanova. I quadricicli, invece, verranno utilizzati dal personale dell’Ente
per esigenze di servizio nell’ambito del circuito cittadino. «L'orientamento dell’amministrazione
provinciale – ha evidenziato il presidente Fontanini – è quello di sostituire i mezzi più vecchi che
incidono di più sia dal punto di vista delle spese (per manutenzione e acquisto di carburante) ma
anche dell’impatto ambientale, con veicoli nuovi che, al contrario, si caratterizzano per un
livello inferiore di consumi (e quindi costi) ed emissioni nocive nell’aria. Vogliamo, dunque,
attuare per piccoli passi una svolta ecologica per contribuire a ridurre l’inquinamento
atmosferico ma anche i costi dell’amministrazione. Il gpl infatti non solo inquina meno, rispetto
a gasolio e benzina, ma costa anche meno». L’acquisto dei nuovi mezzi rientra in una precisa
politica dell’assessorato all'energia di palazzo Belgrado che nel gennaio 2009 ha sostituito 10
veicoli alimentati a benzina con 9 mezzi ad alimentazione bi-fuel, vale a dire gpl (gas) e benzina
(tra i veicoli a basso impatto, rientrano anche una vettura ibrida del 2006 e due bifuel del 2008
per un totale di 12 mezzi). Tale sostituzione ha permesso, nei due anni, un risparmio sui costi
del carburante con una percentuale che oscilla tra il 18% e il 32%. L’indirizzo, inoltre, è quello di
massimizzare l’impiego del gas e nel 2011 la percentuale di utilizzo di questo carburante
rispetto alla benzina ha superato quota 70%. «Stiamo già pianificando ulteriori acquisti – ha
aggiunto l’assessore Teghil -: ci doteremo, infatti, anche di 10 biciclette e, una volta testata
l’efficacia, acquisteremo ulteriori veicoli elettrici. Il rinnovo del parco auto – aggiunge Teghil -
rientra nella strategia dell'assessorato e dell'Ente orientata a ridurre i consumi energetici e
l’emissione di gas climalteranti, orientamento che si è già evidenziato nel settore edilizio con
iniziative volte a incentivare l'efficienza energetica e l'utilizzo di energia da fonti rinnovabili in
ambito residenziale». «Il nuovo mezzo a disposizione del servizio viabilità – ha aggiunto Mattiussi
– consentirà agli operatori di poter usufruire di uno strumento in più che può trasportare fino a 7
persone oltre ai materiali necessari per effettuare interventi ancora più rapidi nell’ottica di
migliorare ulteriormente l’efficienza».
Attualmente la “flotta” a disposizione di palazzo Belgrado è composta da 136 mezzi di cui 60
automobili, due veicoli assegnati in comodato gratuito alla Caritas, un rimorchio e altri 73 mezzi
che comprendono veicoli operativi, trattori, pick up e furgoni.
Pagina aggiornata il: 26/10/2011 15.02 

A cura della Redazione Web - Nota informativa - Cookie info | C.F. 00400130308