Femminicidio a Udine: le reazioni del Presidente della Provincia di Udine, Fontanini e dell'assessore Battaglia 
Preoccupazione, sgomento e un forte senso di smarrimento per il nuovo caso di femminicidio in Friuli.
L'Assessore Battaglia: “Appello a firmare la petizione online della Provincia”.

Femminicidio a Udine: le reazioni del Presidente della Provincia di Udine, Pietro Fontanini, e dell'assessore Elisa Battaglia.

Preoccupazione, sgomento e un forte senso di smarrimento per il nuovo caso di femminicidio in Friuli. Queste le prime reazioni del Presidente della Provincia di Udine, Pietro Fontanini, appresa la notizia della giovane donna trovata morta lungo l’ippovia del Cormor, colpita a coltellate mentre faceva jogging.
“Una violenza perpetrata ancora una volta nei confronti di una giovane donna, di giorno e in una zona molto frequentata”, dichiara Fontanini che non cela la sua preoccupazione per il perpetrarsi della ferocia e dell’accanimento nei confronti di donne e ragazze, “atti che – rileva il Presidente – non appartengono alla nostra cultura e gettano un’ombra oscura sul nostro territorio e sulla tranquillità che lo contraddistingue”.
Fontanini auspica che sia fatta chiarezza al più presto su questo fatto gravissimo che scuote ancora una volta la comunità friulana.

Appello dell'assessore Battaglia a firmare on line la petizione "Stop femminicidi: basta violenze sulle donne”, presente sul sito della Provincia di Udine, al seguente link:
http://www.provincia.udine.it/comunicazioneistituzionale/lanotizia/Pages/201219120918.aspx