Palazzo Antonini-Belgrado

Provincia di Udine
Palazzo Antonini-Belgrado
Piazza Patriarcato 3
33100 Udine

Centralino
0432 2791

Fax
0432 279310

Uff. Relazioni con il Pubblico
0432 279440

Posta elettronica certificata

il cercapersone.
Siti tematici.
 


DOMANDE e RISPOSTE

• Autorizzazioni Generali
Le Autorizzazioni Generali prevedono il rispetto dei requisiti delle determinazioni dirigenziali predisposte e dell’art. 272 del D.Lgs. 152/06 e s.m.i. con la forma di un’autocertificazione, e trascorsi 45 giorni dalla data di ricevimento della domanda di adesione, gli impianti risultano autorizzati. La Provincia si riserva di verificare in qualsiasi momento il rispetto dei requisiti previsti dalle Autorizzazioni di carattere Generale e di richiedere la documentazione integrativa e gli ulteriori adempimenti che si dovessero rendere necessari. Si fa presente alle ditte che hanno presentato domanda a carattere generale L’OBBLIGO DI ADEMPIERE A TUTTE LE PRESCRIZIONI contenute nella specifica determinazione alla quale è stato richiesto di aderire.
L'elenco delle Aziende autorizzate ai sensi dell'art. 272 del D.Lgs. 152/06 e s.m.i.  viene aggiornato e pubblicato:
AziendeAutorizzateArt272.pdf
Si precisa che l'elenco non riveste carattere di ufficialità e non sostituisce la documentazione protocollata e depositata presso gli uffici provinciali, consultabile secondo le modalità previste dal D.Lgs. 195/05 "Attuazione della direttiva 2003/4/CE sull'accesso del pubblico all'informazione ambientale".
Si chiede gentilmente alle aziende interessate di segnalare gli eventuali errori riscontrati nell'elenco pubblicato inviando una mail all'indirizzo  emissioni.atmosfera@provincia.udine.it

• Modifiche NON Sostanziali
Con Delibera della Giunta Provinciale n° 8 del 16/01/2013, sono state approvate le "LINEE GUIDA PER LA CORRETTA INDIVIDUAZIONE DEGLI INTERVENTI CHE COSTITUISCONO MODIFICA NON SOSTANZIALE DEGLI STABILIMENTI CHE PRODUCONO EMISSIONI IN ATMOSFERA AI SENSI DELL'ART. 269, COMMA 8 DEL D.LGS. 152/06 E S.M.I."
Le ditte interessate possono prendere visione del documento, prestando particolare attenzione alla tabella allegata che individua gli interventi e le condizioni affinchè siano considerati non sostanziali.
Delibera della Giunta Provinciale n° 8 del 16/01/2013
NOTA: il punto 7 della Delibera si riferisce a tutte le attività che utilizzano composti organici volatili, incluse le attività non elencate nell'allegato III alla parte V del D.Lgs. 152/06 e s.m.i.

• Attività con emissioni scarsamente rilevanti
Non è necessario presentare alcuna comunicazione all'Amministrazione Provinciale per gli impianti e le attività con emissioni scarsamente rilevanti che non sono sottoposti ad autorizzazione secondo l'art. 272 c. 1.
 elenco degli impianti e delle attività riportato nell'All. IV, parte I, punto 1.

• Presentazione di domande incomplete
Si evidenzia che ai sensi del Regolamento per la disciplina dei procedimenti amministrativi dell'Amministrazione Provinciale, le domande devono essere presentate complete di tutti i requisiti oggettivi e soggettivi richiesti per lo specifico procedimento.
A tal merito si segnalano le seguenti Sentenze di Cassazione:
"La presentazione, per gli impianti produttivi emittenti nell'atmosfera,  di una domanda di autorizzazione incompleta, in quanto priva delle obbligatorie ed essenziali indicazioni relative alla quantità e alla qualità delle emissioni, equivarrebbe alla mancata presentazione della domanda" Cassazione, sez. III, 16 marzo 1995, n. 2669 e Cassazione sez. III, 13 novembre 2007, n. 44298.
"Non può valere come domanda un'istanza non sottoscritta, incompleta o generica, in quanto il sistema impone che la domanda presentata risulti specifica e finalizzata a un reale adeguamento ai valori delle emissioni consentite, nonchè corredata da idoneo progetto di adeguamento" Cassazione, sez. III, 3 marzo 1995, n. 378.

• Cosa accade se entro i termini fissati dall’autorità competente non fornite le integrazioni ed i chiarimenti richiesti?
Nel caso in cui una Ditta non fornisca le integrazioni ed i chiarimenti richiesti dall’Amministrazione entro i termini fissati, si potrà procedere all’archiviazione della pratica. Non sarà possibile per la Ditta riattivare l’iter autorizzativo se non ripresentando la domanda di autorizzazione completa ex novo.

• È possibile richiedere una proroga relativamente ai termini fissati per l’espletamento di una prescrizione?
Le eventuali richieste di proroga alle prescrizioni, con la descrizione delle motivazioni, possono essere inoltrate all'Amministrazione Provinciale almeno 15 giorni prima della scadenza prevista.
Nel caso in cui la prescrizione sia relativa ad una richiesta di documentazione integrativa o di analisi di autocontrollo, la richiesta di proroga dovrà essere redatta in carta semplice, mentre se la prescrizione è relativa alla messa a regime degli impianti sarà necessario presentare la domanda di proroga in MARCA DA BOLLO.

• È possibile inviare documentazione via Fax?
Documenti di poche pagine possono essere inviati via fax e avranno valore legale. Nel caso non si voglia in seguito inviarli anche via posta, è necessario specificare nel fax che essi sostituiscono l'originale. In caso contrario, occorre specificare che verranno spediti successivamente tramite lettera o raccomandata.

• È possibile inviare documentazione via PEC?
La Posta Elettronica Certificata (PEC) è un sistema di posta elettronica nel quale è fornita al mittente documentazione elettronica, con valenza legale, attestante l'invio e la consegna di documenti informatici.
Per l'inoltro e la ricezione di comunicazioni tramite il sistema di Posta Elettronica Certificata dell'Amministrazione Provinciale di Udine si consiglia di leggere attentamente quanto riportato al seguente indirizzo:
http://www.provincia.udine.it/provinciadigitale/pec/Pages/default.aspx

• A chi devo inviare le analisi periodiche prescritte dalle autorizzazioni alle emissioni in atmosfera?
Le analisi devono essere inviate agli Enti indicati nell’autorizzazione stessa.
Solamente qualora non sia esplicitamente citato l’obbligo di invio, la ditta dovrà conservare in sede l’originale delle analisi senza inviarne copia ad alcun Ente.

• Quanti campionamenti di autocontrollo devo fare? 
Nelle autorizzazioni rilasciate dalla Provincia sono indicati chiaramente il numero e la frequenza degli autocontrolli.

• Quali sono le tempistiche da seguire successivamente al rilascio dell'autorizzazione alle emissioni in atmosfera?
Premere
qui ◙ per visualizzare il crono programma della procedura.

 

Pagina aggiornata il: 08/03/2016 12.13 

A cura della Redazione Web - Nota informativa - Cookie info | C.F. 00400130308